News

12.05.2015
ELETTRICI SENZA FRONTIERE ONLUS A MILANO

Elettrici senza frontiere onlus sarà a Milano il 14 maggio in occasione dell'assegnazione del premio “Energy Access” all'associazione Electriciens sans frontières, per un progetto che ha coinvolto, dal 2012, 24 villaggi isolati del distretto di Phongsaly nel Laos del Nord. Il riconoscimento è stato istituito da WAME & EXPO 2015 e verrà consegnato a Palazzo Castiglioni durante il seminario “L'accesso all'energia in Africa”.

Un'occasione per farci conoscere all'evento organizzato da WAME & EXPO 2015, l'associazione fondata da otto importanti società europee del settore energetico e gli organizzatori di Expo 2015. Il tema dell'esposizione universale milanese - che si terrà dal 1 maggio al 31 ottobre - è Nutrire il Pianeta. Energia per la Vita. L'utilizzo dell'energia elettrica permette un'accesso maggiore alle risorse idriche e alimentari, contribuendo al raggiungimento dell'obiettivo generale di ridurre la povertà estrema e migliorare il benessere dell'uomo.

Per molti villaggi rurali isolati del Laos non esistono dei sistemi di collegamento alla rete elettrica nazionale. L'obiettivo principale del progetto era di sviluppare l'accesso all'elettricità a lungo termine, in modo condiviso e indipendente. In partnership con gli attori locali Électriciens sans frontières ha implementato alcuni idro generatori nei villaggi interessati per fornire energia a circa 25.000 persone.

Phongsaly è una delle regioni più povere del Laos e l'estensione della rete elettrica nazionale a tutti i villaggi è un investimento troppo importante e costoso per il governo e per le popolazioni locali. Per queste ragioni Phongsaly è una priorità per l'aiuto internazionale. In gioco ci sono la salute, l'istruzione, la vita sociale e lo sviluppo delle attività economiche di queste comunità rurali.

L'idea chiave, in conformità con gli obiettivi centrali del progetto, era anche di trasferire agli abitanti dei villaggi le competenze tecniche e la capacità di valutazione economico/finanziaria, attraverso una formazione teorica e pratica svolta da personale specializzato, per poter rendere duraturo nel tempo l'intervento dell'associazione.

Dopo due anni, Électriciens sans frontières ha constatato uno sviluppo ulteriore da parte degli autoctoni del progetto: in alcuni villaggi sono state duplicate le installazioni per ottenere più energia e per rispondere ai bisogni di tutti gli abitanti, con interventi finanziariamente sostenibili.

Green energy for 24 isolated villages in the district of Phongsaly in Northern Laos