News

22.01.2015
NASCE ELETTRICI SENZA FRONTIERE ONLUS

Il 29 gennaio a Roma, presso la sede del Parlamentino dell'Inail, in via IV Novembre 144 alle ore 10.00, verrà presentata Elettrici senza frontiere onlus. La costituente Associazione, gemellata con quella francese Electriciens sans frontières operante dal 1986, e Elektriker ohne Grenzen, attiva dal 2012 in Germania, si occuperà di realizzare interventi umanitari in situazioni di emergenze sanitarie o in occasione di catastrofi naturali nel mondo.

L'Associazione composta da volontari dipendenti e pensionati delle aziende elettriche, rappresenta un'importante novità per il volontariato civile, soprattutto in funzione delle specialistiche professionalità che opereranno sul territorio nazionale e internazionale in collaborazione con le aziende del settore elettrico.

Il campo potenziale d'azione è enorme: attualmente - secondo i dati dell'Agenzia Internazionale dell'Energia (IEA) - il 18% della popolazione mondiale, cioè circa 1,3 miliardi di persone, non ha accesso all'energia elettrica e l'Onu ha lanciato, nel 2014, la campagna “Sustainable energy for all” con l'obiettivo di fornire l'elettricità all'intero pianeta entro il 2030.

Il dovere di solidarietà, che i lavoratori elettrici hanno maturato durante la loro vita lavorativa, richiede - oggi più che mai - una risposta alle sfide della globalizzazione e della sostenibilità agli Stati, alle istituzioni, alle imprese, ma anche ai singoli Individui. Per cui i volontari di Elettrici senza frontiere si dovranno impegnare per dette finalità, mettendo tutta la loro esperienza e le loro qualificate competenze al servizio  della collettività.

Elettrici senza frontiere onlus collaborerà attivamente in tutti i continenti, unendo le proprie forze a quelle delle altre organizzazioni di solidarietà contribuendo ad azioni umanitarie e programmi di formazione per le popolazioni più svantaggiate.

Sono invitati all'evento: Hervé ‎Gouyet presidente di Electriciens sans frontières, Sylvain Volpp responsabile di Elektriker ohne Grenzen, Michel Cremieux, presidente di Enel France, e altri rappresentanti istituzionali italiani e stranieri, organizzazioni di assistenza e volontariato, nonché i responsabili aziendali del settore elettrico.

Relazione con i media
info@elettricisenzafrontiere.org